News Youinnova

Accesso facilitato al credito per le start up

 

 
Il nostro legislatore ha previsto un’ulteriore agevolazione in favore delle start-up innovative con riferimento all’accesso facilitato al credito. Esse possono beneficiare dell’intervento del Fondo centrale di garanzia per le piccole e medie imprese in modo gratuito nonché secondo criteri e modalità semplificati che verranno determinati dal Ministero dello sviluppo economico.
 
L’art. 3 del D.M. 29 aprile 2013 specifica i criteri e le modalità di concessione della garanzia, la cui entrata in vigore è stata comunicata con circolare n. 652 del 26 luglio 2013 del Medio Credito Centrale, con le seguenti precisazioni:
- la garanzia viene concessa a titolo gratuito per le start – up innovative;
- la garanzia è concessa con priorità e senza valutazione dei dati contabili di bilancio della start-up innovativa a condizione che il soggetto finanziatore, in relazione all'importo dell'operazione finanziaria, non acquisisca alcuna garanzia, reale, assicurativa o bancaria;
- i soggetti richiedenti la garanzia devono aver preventivamente acquisito apposita dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà con la quale il rappresentante legale o procuratore speciale della start-up innovativa attesta l'iscrizione nella apposita sezione speciale del Registro delle imprese;
- la dichiarazione sostitutiva di atto notorio deve essere conservata dal soggetto richiedente e prodotto in caso di insolvenza della start-up innovativa ovvero esibito a semplice richiesta dal gestore del fondo di garanzia;
- le richieste di ammissione dovranno essere inviate al gestore a mezzo fax o a mezzo raccomandata a.r., sino a diversa comunicazione.
 
Per quanto concerne la copertura delle operazioni finanziarie, il Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese può assicurare:
- fino all'80% dell'ammontare dell'esposizione per capitale, interessi, contrattuali e di mora, del soggetto richiedente nei confronti dell'impresa start-up innovativa (garanzia diretta);
- fino all’80% dell'importo garantito dal Confidi o da altro fondo di garanzia, a condizione che le garanzie da questi rilasciate non superino la percentuale massima di copertura dell'80% (garanzia indiretta o controgaranzia).
 
L'importo massimo che il Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese è in grado di assicurare è pari a 2,5 milioni di euro per singola start-up innovativa.
 
Le start-up innovative sono inoltre destinatarie dei servizi messi a disposizione dell’ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane e dal Desk Italia, beneficiando così dell’attività di assistenza normativa, societaria, fiscale, immobiliare e creditizia prestata da tali enti. 
 
Avv. Enrico Mancini